Coduro è uno dei punti che costituivano un passaggio obbligato dell’antica Via Francigena prima dell’avvio verso la montagna. Il percorso prosegue a Parola, abitato che trae il nome dal torrente che lo attraversa e che si estende lungo le due direttrici viarie della Via Emilia e della strada per Fontanellato.

La Chiesa di Parola dedicata alla Madonna delle Grazie, è stata eretta nel 1749 sull’esempio della Chiesa della Gran Madre di Dio di Fidenza. Percorrendo pochi chilometri si arriva a Santa Margherita, frazione collocata lungo la Via Francigena, con una chiesa dalla facciata barocca che custodisce al suo interno preziosi affreschi del XV secolo.

Salendo sulle dolci colline, si incontra l’antico complesso di Santa Maria del Gisolo formato da una chiesa e una casa-torre, la cui origine viene attribuita all’Ordine dei Cavalieri Templari e fatta risalire al XII secolo. Inoltrandosi nella Val Parola si giunge a Pieve Cusignano e da qui, con un po’ di tempo a disposizione, è facilmente raggiungibile il Colle Montemanulo con il suo piccolo santuario immerso nel verde.

Condividi