Arrivare a Fornio vuol dire ripercorrere l’antica via del sale, con la possibilità di deviare nella campagna, in cui la vegetazione diviene a tratti boschiva e più fitta. Il percorso prosegue verso Rimale, piccola località lungo la Via Francigena, nella quale fin dall’anno Mille era presente una Chiesa con annesso ospedale per l’assistenza ai pellegrini romei.

Spostandosi di pochi chilometri si giunge a Castione Marchesi, frazione di notevole importanza storica non solo per la presenza di un antico monastero benedettino dell’XI secolo, ma anche per le “terramare”, vasto insediamento dell’età paleolitica. Non molto distante l’abitato di Bastelli, con la Chiesa Parrocchiale di Sant’Anna, sorta nella seconda metà del 1400 per volere della popolazione.

Il percorso si conclude a Chiusa Ferranda, dove sorge una chiesa del 1600 dedicata a San Giovanni Evangelista, con un notevole portone intagliato del 1722.

Condividi