Parco Regionale dello Stirone e del Piacenziano

Il parco è nato dall’unione del Parco Fluviale dello Stirone con la Riserva Naturale Geologica del Piacenziano ed è stato ufficialmente istituito con la legge Regionale n. 24 del 23 dicembre 2011.

Il territorio dell’Area Stirone assume tre aspetti morfologici fondamentali: il paesaggio fluviale con le fasce boscate, il paesaggio agrario e il paesaggio delle prime colline appenniniche; essendo protagonista il fiume, forte è l’esigenza di tutelare il corso d’acqua e il circostante ecosistema ripariale. Oltre agli aspetti faunistici e floristici, lungo il torrente sono presenti anche elementi di notevole interesse geopaleontologico per la presenza di reperti fossili, portati alla luce dai processi erosivi, per i quali il luogo è conosciuto a livello internazionale.

Il territorio dell’Area Piacenziano è costituita da nove zone distribuite in cinque vallate; la maggior parte delle aree tutelate è occupata da spettacolari zone calanchive, la cui instabilità ed asprezza hanno sempre favorito la conservazione di peculiari habitat: qui le emergenze geo-paleontologiche si fondano con aspetti paesaggistici di notevole pregio. E’ proprio l’abbondanza e l’ottimo stato di conservazione dei reperti fossili presenti che ha reso celebre questa parte del territorio piacentino al mondo scientifico internazionale.

Fonte testo: Parco Regionale dello Stirone e del Piacenziano

Parco Regionale dello Stirone e del Piacenziano
Via San Nicomede, 29
43039 Salsomaggiore Terme (PR)
Tel. 0524/588683
E-mail: info.stirone-piacenziano@parchiemiliaoccidentale.it
Sito web: www.parchidelducato.it

Condividi