Salsomaggiore e Castelli del Ducato, strategia condivisa

150° anniversario della nascita di Toscanini
12/03/2017
Scrigno di pasta sfoglia con salmone, cavolo nero e ricotta
21/03/2017

Salsomaggiore e Castelli del Ducato, strategia condivisa

Trovato l’accordo fra i due enti per una collaborazione turistica e culturale; i “Castelli del Sale” al centro di progetti strategici che valorizzino il territorio

Prende il via una nuova collaborazione istituzionale tra il Comune di Salsomaggiore e Castelli del Ducato di Parma e Piacenza. Con questo importante accordo si punta a valorizzare il patrimonio culturale del territorio puntando in modo deciso sul turismo. E se fino ad ora l’ente salsese era già sostenitore del circuito dei Castelli, adesso il legame si fa ancora più forte e concreto. Attraverso una visione d’insieme e strategie di promozione e comunicazione condivise si tenderà ad una cooperazione efficace per valorizzare quest’area del Parmense.

Ad essere valorizzati – per dare un’idea concreta dell’accordo – saranno i simboli di Salsomaggiore. Dai “Percorsi del Sale” alla Corte Civica Tommasini; ma verranno anche promossi progetti strategici che si concretizzeranno tra marzo 2017 e maggio 2018. Il Sindaco di Salso Filippo Fritelli, durante la presentazione di ieri, ha spiegato il perché di questa scelta : “Per l’esperienza maturata dal Circuito e dal suo staff in ambito di promozione turistica-culturale, di identità territoriale e per la capacità comunicativa istituzionale e turistica“.

Il primo cittadino di Salso, poi, ha spiegato nel dettaglio le ragioni che hanno portato a stipulare la convenzione con il Circuito dei Castelli del Ducato. Tre gli aspetti fondamentali individuati. La capacità di gestione di un apparato comunicativo efficace ed efficiente; il grande valore progettuale e culturale del territorio: rocche, fortezze e manieri della Provincia di Parma e Piacenza costituiscono la più grande rete turistica-culturale d’Italia. E la capacità d’indotto economico che questa convenzione è in grado di generare è molto importante; infine la straordinaria qualità dei “Castelli del Sale”. Un patrimonio da tutelare e valorizzare.

Sono tre i gioielli dell’area municipale di Salsomaggiore. Ossia il Castello di Tabiano, il Castello di Scipione dei Marchesi Pallavicino ed il Castello di Contignaco. Una rete storica, dunque, “non solo collegata a fattori culturali, ma anche a percorsi naturalistici ed enogastronomici su cui puntare“. Anche il Presidente del Circuito Zanardi Landi si è detto molto soddisfatto del raggiungimento di questo accordo : “Siamo felici di collaborare e dare il nostro apporto in termini di idee e comunicazione: nessuna ricetta facile, nessuna bacchetta magica, ma un forte valore, la capacità di fare rete, fare squadra senza rivalità“.

Fonte testo: www.ilparmense.net

Fonte foto: photos.visitsalsomaggiore.it

17 marzo 2017

Share this page