Favole sotto l’albero al Castello di Contignaco

by Terrediverdi

Caccia al tesoro alla ricerca delle morali più belle dell’antica tradizione favolistica

Sabato 4, domenica 5, lunedì 6, martedì 7 e mercoledì 8 dicembre (Ponte dell’Immacolata)
Sabato 25, domenica 26 e venerdì 31 dicembre (Natale e Ultimo dell’Anno)

E nel nuovo anno: sabato 1, domenica 2, giovedì 6, venerdì 7, sabato 8, domenica 9 gennaio

Orari di inizio delle cacce al tesoro: mattina ore 11, pomeriggio ore 15

Quale momento dell’anno, se non il periodo delle festività natalizie, meglio si presta a leggere ai nostri piccoli le narrazioni delle favole antiche, che hanno affascinato e fatto sognare innumerevoli generazioni di fanciulli?

I bambini, accompagnati dai loro genitori e con tanto di mappe e “taccuino del viaggiatore” al seguito, saranno impegnati a rincorrere una lunga catena di indizi che li porterà a scoprire alcune delle più belle favole che da secoli e secoli nutrono l’immaginario dei bimbi, quali Il PastoreIl Topo di città e il Topo di campagnaIl Cane e l’AsinoLe Ranocchie e il loro ReL’Asino e il Lupo, La Volpe e l’uvaIl Cane e la VolpeLa Formica e la Cicala.Le favole, come si sa, sono brevi narrazioni con uomini, animali, piante o essere inanimati e racchiudono sempre un insegnamento morale, destinato non solo ai più piccoli, ma anche agli adulti.I bambini, aiutati dai più grandi, dovranno riuscire a individuare la morale di ogni favola che sarà loro proposta: solo così potranno concludere la caccia e giungere al dolcissimo tesoro finale!

Nel 1569 l’aquilano Cesare Pavesi, sotto il nome di Pietro Targa, diede alle stampe una raccolta di 150 favole tratte da Esopo e da «altri antichi favolatori». Riscrisse le favole in ottava rima e decorò la sua edizione di belle illustrazioni in bianco e nero. In ogni tappa della caccia al tesoro verrà proposta una favola del Pavesi, in rima a mo’ di filastrocca, adattata al linguaggio contemporaneo in modo da garantirne a tutti la comprensione e accompagnata dalla relativa illustrazione cinquecentesca. I bambini potranno così imparare a conoscere, in un modo semplice e divertente, alcune delle figure più significative della nostra tradizione favolistica e gli adulti potranno al contempo scoprire la bellezza di un mirabile esempio antico di letteratura per l’infanzia.

Gioco ideale per bambini dai 5 ai 14 anni circa.

La caccia al tesoro prevede una forte interazione tra i bambini e gli adulti, in modo da far divertire tutti quanti.

Prenotazione obbligatoria.

Costi: bambini dai 4 ai 14 anni € 12; adulti € 10.

Per prenotare: 320.6126424 – 320.6126425 – 320.6066721 – castello.contignaco@gmail.com.

La manifestazione si svolgerà nel rispetto degli attuali protocolli nazionali e regionali mirati al contrasto e al contenimento della diffusione del virus Covid-19.

Per garantire la massima sicurezza, l’intera caccia al tesoro si svolgerà all’aperto.

Durante l’intero percorso i bambini dovranno essere accompagnati dai loro genitori.

Si consiglia di attrezzarsi con ombrelli e stivaletti in caso di pioggia.

Al termine del gioco, chi lo desidera potrà effettuare una visita guidata completa degli esterni e degli interni del Castello. La visita si potrà anche concludere con una degustazione dei vini prodotti nelle cantine della fortezza, durante la quale i proprietari esporranno la storia antica dell’Azienda di famiglia.

Prenotazione obbligatoria.

Costi: visita adulti € 9, bambini € 5; visita con degustazione € 20 (con riduzione di € 2 per chi ha già partecipato alla caccia al tesoro).

Per prenotare: 320.6126424 – 320.6126425 – 320.6066721 – castello.contignaco@gmail.com

Foto: Castello di Contignaco

Ti potrebbe piacere anche

Lascia un commento