Il Teatro Nuovo di Salsomaggiore Terme è stato inaugurato il 1° settembre 1942 con Bohème di Puccini. Situato nel cuore della città termale, lungo il viale più elegante, viene realizzato sulle fondamenta del Teatro Ferrario, costruito a sua volta ai primi del ‘900 in luogo dell’omonimo Caffè – Teatro. La realizzazione viene avviata nel 1939; vengono adottate soluzioni architettoniche d’avanguardia secondo lo stile razionalista dell’epoca. Il teatro è parte integrante di un più vasto immobile che comprende locali commerciali e appartamenti. Inoltre originariamente la parte relativa al teatro comprende anche un grande caffè, numerose sale per il circolo degli ospiti, una vasta terrazza pensile e due taverne sotterranee. Benché realizzato in tempo di guerra per l’edificio, e il teatro in particolare, vengono impiegati materiali pregevoli e di prima scelta. La sala, ampia e armoniosa con andamento ellittico è composta da platea, galleria e palchi posti ai lati del palcoscenico. Questi ultimi che si caratterizzano per la luce ampia, molto alta, sono sormontati da tendoni in tessuto di colore rosso, in origine erano rivestiti in tappezzeria. La copertura ha una forma curvilinea ‘a uovo’ molto particolare, per un’ottimale resa acustica, al centro una cupola apribile consente il ricambio dell’aria e la vista a cielo aperto nella bella stagione. All’epoca il monumentale teatro poteva ospitare fino a 1200 spettatori, inoltre il palcoscenico era dotato di strutture e impianti tecnologici d’avanguardia e ancora validi per funzionalità e resa scenografica. Il progettista aveva inoltre posto particolare attenzione agli aspetti acustici adottando specifiche soluzioni per i paramenti murari, tuttora esistenti. A un artista romano vennero affidate le decorazioni pittoriche del teatro. Attualmente si conserva il boccascena, la cui cornice presenta la decorazione pittorica originale recuperata nel corso del recente restauro. Testimonianze pittoriche dello stesso artista si conservano inoltre su due mensoloni posti nel corridoio, con funzione di copertura di elementi tecnologici. Nel 1945 il teatro è pesantemente danneggiato durante un’incursione aerea, restaurato in tempi brevi riapre i battenti nel 1946. Negli anni Settanta vengono apportate modifiche alla facciata e all’atrio d’ingresso in quanto, in una porzione dell’atrio del teatro in corrispondenza di tre dei cinque ingressi originali, sono ricavate tre unità commerciali. L’esterno si contraddistingue per le linee squadrate tipiche dello stile razionalista, i prospetti sono rivestiti da paramenti in marmo e cotto con serie ordinate di finestre incorniciate. La facciata è connotata da un avancorpo rivestito in marmo che incornicia le cinque aperture originali (di cui attualmente solo due sono funzionali al teatro), sormontate da ampi finestroni, eleganti lampioni pensili d’epoca sono tuttora in loco.

Fonte: https://bbcc.ibc.regione.emilia-romagna.it/

Viale Romagnosi, 24
43039 Salsomaggiore Terme
(Parma)

Telefono: 0524070274
Attivo nei giorni degli spettacoli

Ti potrebbe piacere anche

Lascia un commento